Mute Triathlon

Nella World Cup di Huatulco con Max De Ponti e Uccio tornano a sorridere i colori azzurri

97 Flares Filament.io 97 Flares ×

De Ponti e Uccellari WC Huatulco

Dopo le debacle nelle ultime prove di WTS e a Baku, i colori azzurri tornano protagonisti in coppa del mondo ad Huatulco, in Messico, gara che ha comunque già regalato soddisfazioni in passato ai nostri atleti (lo scorso anno Uccellari ha chiuso al 2° posto).

La gara si è svolta su percorsi molto duri (quello ciclistico) e con temperature elevate, elementi che hanno reso ancora più impegnativa questa tappa di WC. In campo maschile ben 4 azzurri al via, Davide Uccellari (Fiamme Azzurre), Andrea Secchiero (Fiamme Oro), Luca Facchinetti (Ravenna Tri) convocati dall’area tecnica e il carabiniere Massimo De Ponti che a spese proprie ha affrontato la trasferta messicana. Il nuoto non ha fatto alcuna selezione e di fatto gli atleti sono usciti dall’acqua in fila indiana. La T1 e le dure rampe del circuito ciclistico spezzano in due gruppi gli atleti, purtroppo Facchinetti perde le ruote del primo e si troverà ad inseguire sin dal primo giro, mentre gli altri tre azzurri si  trovano davanti. A parte qualche tentativo di fuga estemporaneo il gruppo di testa di poco più di una trentina di unità si presenta in T2 per giocarsi la vittoria negli ultimi 5 km. Con un cambio da manuale è l’azzurro Uccellari ad attaccare l’ultima frazione in testa, con Max De Ponti nelle primissime posizioni ad inseguire, mentre Secchiero comincia a perdere terreno. La testa della gara la prende ben presto il padrone di casa Perez che al “giro di boa” della frazione podistica transita con 9″ di vantaggio su De Ponti , mentre Uccio è solo 2″ più dietro. Il messicano non cede e porta a casa la vittoria davanti al tedesco Schwetz e all’austriaco Springer che di fatto regolano in volata Mcdowell e i nostri De Ponti e Uccellari che chiudono con un ottimo 5° e 6° posto finale. Da notare che il il 2°-3°-4° e 5° classificato hanno fatto segnare lo stesso parziale negli ultimi 5 km . Non bene gli altri due azzurri con Facchinetti che chiude 34° a oltre 2’30” dal vincitore mentre Secchiero paga oltre 3 minuti nell’ultima frazione e chiude al 36° posto. In gara anche atleti di squadre italiane con Taccone (DDS) che chiude nella top 10 (8°), poco più dietro Von Berg (Riviera triathlon) 15° e Tellechea (Los Tigres) 16°.

Nessuna azzurra al via nella gara femminile con la vittoria che è andata un po’a sorpresa alla cilena Carvallo che stacca nettamente le sue avversarie nell’ultima frazione precedendo la svizzera Annen e l’americana Kasper. Al 5° posto ottima prova per la Simic (DDS), mentre Gaia Peron ha chiuso al 21° posto.

 

97 Flares Twitter 0 Facebook 94 Pin It Share 0 Google+ 3 Filament.io 97 Flares ×

Contribuisci al nostro lavoro diventa fan su Facebook: www.facebook.com/triathlonmania e follower su Twitter: twitter.com/trathlonMania1

Argomenti Correlati
Autore
By
@novellimarco
Posts Correlati

Commenti dei lettori


Inserisci Il Tuo Commento

Altre Notizie

Nella World Cup di Huatulco con Max De Ponti e Uccio tornano a sorridere i colori azzurri

16th giugno, 2015
97 Flares Filament.io 97 Flares ×

De Ponti e Uccellari WC Huatulco

Dopo le debacle nelle ultime prove di WTS e a Baku, i colori azzurri tornano protagonisti in coppa del mondo ad Huatulco, in Messico, gara che ha comunque già regalato soddisfazioni in passato ai nostri atleti (lo scorso anno Uccellari ha chiuso al 2° posto).

La gara si è svolta su percorsi molto duri (quello ciclistico) e con temperature elevate, elementi che hanno reso ancora più impegnativa questa tappa di WC. In campo maschile ben 4 azzurri al via, Davide Uccellari (Fiamme Azzurre), Andrea Secchiero (Fiamme Oro), Luca Facchinetti (Ravenna Tri) convocati dall’area tecnica e il carabiniere Massimo De Ponti che a spese proprie ha affrontato la trasferta messicana. Il nuoto non ha fatto alcuna selezione e di fatto gli atleti sono usciti dall’acqua in fila indiana. La T1 e le dure rampe del circuito ciclistico spezzano in due gruppi gli atleti, purtroppo Facchinetti perde le ruote del primo e si troverà ad inseguire sin dal primo giro, mentre gli altri tre azzurri si  trovano davanti. A parte qualche tentativo di fuga estemporaneo il gruppo di testa di poco più di una trentina di unità si presenta in T2 per giocarsi la vittoria negli ultimi 5 km. Con un cambio da manuale è l’azzurro Uccellari ad attaccare l’ultima frazione in testa, con Max De Ponti nelle primissime posizioni ad inseguire, mentre Secchiero comincia a perdere terreno. La testa della gara la prende ben presto il padrone di casa Perez che al “giro di boa” della frazione podistica transita con 9″ di vantaggio su De Ponti , mentre Uccio è solo 2″ più dietro. Il messicano non cede e porta a casa la vittoria davanti al tedesco Schwetz e all’austriaco Springer che di fatto regolano in volata Mcdowell e i nostri De Ponti e Uccellari che chiudono con un ottimo 5° e 6° posto finale. Da notare che il il 2°-3°-4° e 5° classificato hanno fatto segnare lo stesso parziale negli ultimi 5 km . Non bene gli altri due azzurri con Facchinetti che chiude 34° a oltre 2’30” dal vincitore mentre Secchiero paga oltre 3 minuti nell’ultima frazione e chiude al 36° posto. In gara anche atleti di squadre italiane con Taccone (DDS) che chiude nella top 10 (8°), poco più dietro Von Berg (Riviera triathlon) 15° e Tellechea (Los Tigres) 16°.

Nessuna azzurra al via nella gara femminile con la vittoria che è andata un po’a sorpresa alla cilena Carvallo che stacca nettamente le sue avversarie nell’ultima frazione precedendo la svizzera Annen e l’americana Kasper. Al 5° posto ottima prova per la Simic (DDS), mentre Gaia Peron ha chiuso al 21° posto.

 

97 Flares Twitter 0 Facebook 94 Pin It Share 0 Google+ 3 Filament.io 97 Flares ×
By
@novellimarco
97 Flares Twitter 0 Facebook 94 Pin It Share 0 Google+ 3 Filament.io 97 Flares ×
backtotop