Mute Triathlon

Mondiali di duathlon: delusione Priarone, sfortuna Della Pasqua

61 Flares Filament.io 61 Flares ×

Priarone - Della Pasqua

Si sono appena conclusi in Australia i mondiali di duathlon classico.

Solo due azzurri al via, con Giorgia Priarone in campo femminile e Alberto Della Pasqua tra gli uomini. Le aspettative per la giovane piemontese erano alte dopo il 3° posto di Cagliari che aveva messo in evidenza una ottima forma soprattutto sulle due ruote. Purtroppo la realtà internazionale è sempre lontana anni luce da quella italiana e per la Priarone la gara è iniziata subito in salita , dopo i primi 10 km di corsa è di 1’30” circa il distacco dalla testa della gara , con l’australiana Backhouse avanti a lei di soli 10″ , mentre le inseguitrici a quasi 1′. L’australiana scappa via in bici e riaggancia il gruppo di testa, mentre l’azzura naufraga completamente in quella che doveva essere la sua frazione forte, facendo segnando il penultimo tempo in bici. La vittoria finale va alla inglese Pallant che allunga negli ultimi km stacca la giapponese Ueda e l'”eterna” francese Levenez che dal 2009 non è mai scesa dal podio mondiale. Alla Priarone sfugge anche la vittoria nelle U23 con l’australiana Jefferies che la stacca negli ultimi 5 km, e si deve accontentare del secondo posto di categoria su sole 3 atlete al via, con il bronzo per la “turista” (ultima a 19′ dalla vincitrice) giapponese Ando.

In campo maschile numeroso e agguerrito il lotto dei pretendenti al titolo, partenza subito a ritmo elevato nei primi 10 km, con Della Pasqua che riesce a inserirsi nel gruppetto di 5 in testa alla gara. Purtroppo per l’azzurro improvvisi crampi lo colpiscono a metà della seconda frazione (non lo abbondoneranno fino al traguardo), per cui perde il gruppo di testa dal quale si stacca in solitaria lo spagnolo  Martin che riesce a capitalizzare il vataggio acquisito in T2 e resistere al prepotente recupero negli ultimi 5 km di corsa del francese Nicolas che si ferma a soli 8″ dalla vittoria. Al terzo posto giunge l’inglese Buckingam. Per Della Pasqua miglior risultato personale in un mondiale (11°) , ma molto rammarico per come si erano messe le cose dopo i primi 10 km.

61 Flares Twitter 0 Facebook 61 Pin It Share 0 Google+ 0 Filament.io 61 Flares ×

Contribuisci al nostro lavoro diventa fan su Facebook: www.facebook.com/triathlonmania e follower su Twitter: twitter.com/trathlonMania1

Argomenti Correlati
Autore
By
@novellimarco
Posts Correlati

Commenti dei lettori


Inserisci Il Tuo Commento

Altre Notizie

Mondiali di duathlon: delusione Priarone, sfortuna Della Pasqua

17th ottobre, 2015
61 Flares Filament.io 61 Flares ×

Priarone - Della Pasqua

Si sono appena conclusi in Australia i mondiali di duathlon classico.

Solo due azzurri al via, con Giorgia Priarone in campo femminile e Alberto Della Pasqua tra gli uomini. Le aspettative per la giovane piemontese erano alte dopo il 3° posto di Cagliari che aveva messo in evidenza una ottima forma soprattutto sulle due ruote. Purtroppo la realtà internazionale è sempre lontana anni luce da quella italiana e per la Priarone la gara è iniziata subito in salita , dopo i primi 10 km di corsa è di 1’30” circa il distacco dalla testa della gara , con l’australiana Backhouse avanti a lei di soli 10″ , mentre le inseguitrici a quasi 1′. L’australiana scappa via in bici e riaggancia il gruppo di testa, mentre l’azzura naufraga completamente in quella che doveva essere la sua frazione forte, facendo segnando il penultimo tempo in bici. La vittoria finale va alla inglese Pallant che allunga negli ultimi km stacca la giapponese Ueda e l'”eterna” francese Levenez che dal 2009 non è mai scesa dal podio mondiale. Alla Priarone sfugge anche la vittoria nelle U23 con l’australiana Jefferies che la stacca negli ultimi 5 km, e si deve accontentare del secondo posto di categoria su sole 3 atlete al via, con il bronzo per la “turista” (ultima a 19′ dalla vincitrice) giapponese Ando.

In campo maschile numeroso e agguerrito il lotto dei pretendenti al titolo, partenza subito a ritmo elevato nei primi 10 km, con Della Pasqua che riesce a inserirsi nel gruppetto di 5 in testa alla gara. Purtroppo per l’azzurro improvvisi crampi lo colpiscono a metà della seconda frazione (non lo abbondoneranno fino al traguardo), per cui perde il gruppo di testa dal quale si stacca in solitaria lo spagnolo  Martin che riesce a capitalizzare il vataggio acquisito in T2 e resistere al prepotente recupero negli ultimi 5 km di corsa del francese Nicolas che si ferma a soli 8″ dalla vittoria. Al terzo posto giunge l’inglese Buckingam. Per Della Pasqua miglior risultato personale in un mondiale (11°) , ma molto rammarico per come si erano messe le cose dopo i primi 10 km.

61 Flares Twitter 0 Facebook 61 Pin It Share 0 Google+ 0 Filament.io 61 Flares ×
By
@novellimarco
61 Flares Twitter 0 Facebook 61 Pin It Share 0 Google+ 0 Filament.io 61 Flares ×
backtotop