Mute Triathlon

Il futuro degli pneumatici sta nel grafene

3 Flares Filament.io 3 Flares ×
Novità pneumatici
Il nuovo nanomateriale promette di rivoluzionare il mondo degli pneumatici, partendo dalle due ruote. E la tecnologia è tutta italiana.

 

 

Più sicuri, più leggeri, più efficienti. Saranno gli pneumatici di domani, già in produzione oggi grazie all’azienda bergamasca Vittoria, che collabora con il partner scientifico Directa Plus, con sede invece nel Parco scientifico tecnologico ComoNext.

Si tratta della prima ruota da bicicletta al mondo a contenere grafene. Il G+ (questo il nome del componente), si presenta come una sottilissima e unica catena di singoli atomi di carbonio, che viene aggiunta sia al cerchio che alla gomma dello pneumatico.

L’aggiunta di questo materiale unico e ancora agli esordi nelle applicazioni, consentirà di dissipare meno energia e ridurre la resistenza al rotolamento nell’ordine del 15 per cento. Numeri che renderanno più efficiente la mobilità del veicolo, in particolare prevedendo un suo utilizzo nei pneumatici per i veicoli a motore.

Infatti, per ora, la tecnologia è a disposizione per il mondo delle due ruote, aumentando di molto le perfomance sia su strada che off-road. Il “materiale delle meraviglie” permette di mantenere dei buoni livelli di aderenza, garantendo quindi la tenuta dello pneumatico anche sul bagnato. Inoltre nelle camere d’aria, riduce in modo significativo la perdita di pressione, consentendo di ottenere uno pneumatico che mantiene più a lungo i livelli di pressione ottimali.

“La nostra tecnologia di produzione del grafene, fin dalla sua concezione, ha sempre messo al primo posto i valori di sostenibilità ambientale e sicurezza, con l’obiettivo di migliorare, attraverso i prodotti che contengono grafene, la qualità dell’ambiente e della vita dell’uomo”, ha dichiarato Giulio Cesareo, presidente di Directa Plus, durante l‘asssegnazione del Premio Innovazione Amica dell’Ambiente 2013. “L’utilizzo del grafene negli pneumatici, per biciclette e per l’automobile, è solo una delle numerose applicazioni green a cui stiamo lavorando. Solo per citare due esempi, il grafene ha rivelato proprietà straordinarie anche nella depurazione delle acque e dell’aria contaminate”.

3 Flares Twitter 0 Facebook 0 Pin It Share 0 Google+ 3 Filament.io 3 Flares ×

Contribuisci al nostro lavoro diventa fan su Facebook: www.facebook.com/triathlonmania e follower su Twitter: twitter.com/trathlonMania1

Argomenti Correlati
Autore
By
@novellimarco
Posts Correlati

Commenti dei lettori


Inserisci Il Tuo Commento

Altre Notizie

Il futuro degli pneumatici sta nel grafene

16th gennaio, 2015
3 Flares Filament.io 3 Flares ×
Novità pneumatici
Il nuovo nanomateriale promette di rivoluzionare il mondo degli pneumatici, partendo dalle due ruote. E la tecnologia è tutta italiana.

 

 

Più sicuri, più leggeri, più efficienti. Saranno gli pneumatici di domani, già in produzione oggi grazie all’azienda bergamasca Vittoria, che collabora con il partner scientifico Directa Plus, con sede invece nel Parco scientifico tecnologico ComoNext.

Si tratta della prima ruota da bicicletta al mondo a contenere grafene. Il G+ (questo il nome del componente), si presenta come una sottilissima e unica catena di singoli atomi di carbonio, che viene aggiunta sia al cerchio che alla gomma dello pneumatico.

L’aggiunta di questo materiale unico e ancora agli esordi nelle applicazioni, consentirà di dissipare meno energia e ridurre la resistenza al rotolamento nell’ordine del 15 per cento. Numeri che renderanno più efficiente la mobilità del veicolo, in particolare prevedendo un suo utilizzo nei pneumatici per i veicoli a motore.

Infatti, per ora, la tecnologia è a disposizione per il mondo delle due ruote, aumentando di molto le perfomance sia su strada che off-road. Il “materiale delle meraviglie” permette di mantenere dei buoni livelli di aderenza, garantendo quindi la tenuta dello pneumatico anche sul bagnato. Inoltre nelle camere d’aria, riduce in modo significativo la perdita di pressione, consentendo di ottenere uno pneumatico che mantiene più a lungo i livelli di pressione ottimali.

“La nostra tecnologia di produzione del grafene, fin dalla sua concezione, ha sempre messo al primo posto i valori di sostenibilità ambientale e sicurezza, con l’obiettivo di migliorare, attraverso i prodotti che contengono grafene, la qualità dell’ambiente e della vita dell’uomo”, ha dichiarato Giulio Cesareo, presidente di Directa Plus, durante l‘asssegnazione del Premio Innovazione Amica dell’Ambiente 2013. “L’utilizzo del grafene negli pneumatici, per biciclette e per l’automobile, è solo una delle numerose applicazioni green a cui stiamo lavorando. Solo per citare due esempi, il grafene ha rivelato proprietà straordinarie anche nella depurazione delle acque e dell’aria contaminate”.

3 Flares Twitter 0 Facebook 0 Pin It Share 0 Google+ 3 Filament.io 3 Flares ×
By
@novellimarco
3 Flares Twitter 0 Facebook 0 Pin It Share 0 Google+ 3 Filament.io 3 Flares ×
backtotop