Mute Triathlon

I favoriti trionfano a Kona

0 Flares Filament.io 0 Flares ×

frodo

Sabato a Kona  è andato in scena il mondiale del circuito privato Ironman che ogni anno attira migliaia di persone e che costituisce una vera e propria macchina da soldi.

Nessuna sorpresa sia in campo maschile che femminile con la vittoria dei favoriti , il tedesco Frodeno e la svizzera Ryf. Tutti e due gli atleti erano al via delle Olimpiadi di Pechino 2008 e Londra 2012.

Per quanto riguarda la gara maschile dopo il nuoto che ha visto il solito Potts far segnare il miglior parziale, in bici non si è assistito a break degni di nota da parte di nessuno, nemmeno dal campione uscente, il tedesco Kienle che nonostante una prestazione a nuoto ottima, non ha mai trovato la marcia giusta durante tutta la gara. Una volta giunti in T2 Frodeno è partito subito a ritmo sostenuto (intorno ai 3.25″/km) cercando di prendere subito il largo. Da dietro il tedesco Raelert inizia a rimontare e a recuperare secondi preziosi, ma la vittoria non sfugge all’ex campione olimpico che taglia il traguardo in 8.14:40 con circa 3 minuti di vantaggio sul connazionale , mentre al terzo posto chiude l’americano O’Donnel che a sua volta precede l’altro atleta a stelle e strisce Potts. Solo 8° il campione uscente Kienle.

Vittoria mai in discussione tra le donne  per la Ryf, che prende il largo nella frazione sulle due ruote rifilando distacchi abissali a tutte le rivali e poi “controllando” nella frazione finale, facendo segnare comunque il terzo parziale assoluto, a soli 12″ dal migliore. Per la svizzera vittoria in 8.57.57, unica a scendere sotto le 9 ore, dietro di lei a oltre 13 minuti l’inglese Joyce  che precede l’australiana Blacthford che agguanta il terzo gradino del podio grazie al miglior parziale podistico di giornata. Ritirata durante la frazione ciclistica la campionessa uscente Carfrae dopo che era  uscita dall’acqua a circa 6′ dalla testa.

Ecco nel dettaglio le top 10 maschile e femminile:

UOMINI

1° – 08:14:40 Jan Frodeno
2° – 08:17:43 Andreas Raelert
3° – 08:18:50 Timothy O’Donnell
4° – 08:21:25 Andy Potts
5° – 08:23:09 Tyler Butterfield
6° – 08:25:05 Cyril Viennot
7° – 08:28:10 Eneko Llanos
8° – 08:29:43 Sebastian Kienle
9° – 08:30:13 Brent McMahon
10° – 08:31:43 Boris Stein

DONNE
1^ – 8:57:57 Daniela Ryf
2^ – 09:10:59 Rachel Joyce
3^ – 09:14:52 Liz Blatchford
4^ – 09:18:50 Michelle Vesterby
5^ – 09:21:45 Heather Jackson
6^ – 09:23:50 Susie Cheetham
7^ – 09:24:32 Sarah Piampiano
8^ – 09:25:41 Camilla Pedersen
9^ – 09:27:54 Caroline Steffen
10^ – 09:28:36 Lucy Gossage

Per quanto riguarda gli italiani nessun elite al via, il migliore degli age group è stato Gabriele Vergano che ha tagliato il traguardo dopo 9.35.37, mentre tra le donne Francesca Tibaldi è la più veloce con 10.49.58. Ecco nel dettaglio i risultati degli italiani (nella classifica appare anche Daniel Weill tra gli italiani , ma si tratta di un atleta svizzero)

   851 Francesca TibaldiITA 01:07:16 05:44:36 03:49:47 10:49:58
1150  Nadine BucciITA 01:19:33 06:00:33 03:54:46 11:24:06
1287  Laura PederzoliITA 01:09:32 06:04:00 04:23:12 11:45:41
1440  Roberta FedeliITA 01:09:46 06:17:31 04:32:26 12:09:05
1770  Sabrina PerettoITA 01:29:20 06:44:45 05:02:36 13:27:30
1793 
Mariella BighelliITA 01:30:38 06:59:40 04:57:41 13:36:26

137 Gabriele VerganoITA 01:03:53 05:08:09 03:16:49 09:35:57
167 Alex ZanardiITA 01:09:32 05:56:57 02:27:28 09:40:37
263 Timothy CosulichITA 00:58:53 05:14:29 03:32:04 09:54:25
318 Alessandro TomaiuoloITA 01:08:25 05:14:16 03:27:23 09:58:58
345 Massimo GiacopuzziITA 01:09:05 05:26:20 03:18:18 10:02:34
504 Enzo BergamoITA 01:07:15 04:58:40 04:05:12 10:17:56
557 Fabrizio CiavattaITA 01:06:58 05:17:10 03:50:02 10:22:51
582 Paolo La PlacaITA 01:12:19 05:23:25 03:40:05 10:24:49
631 Franco PrezziITA 01:12:50 04:59:41 04:07:44 10:29:19
693 Federico CartasegnaITA 01:08:42 05:13:18 04:04:03 10:35:15
704 Luigi ManfriniITA 01:08:39 05:21:15 03:58:47 10:35:50
739 Claudio OrianaITA 00:56:17 05:40:32 03:52:17 10:38:51
907  Enrico BusattoITA 01:12:22 05:24:56 04:11:07 10:55:53
937  Stefano RossiITA 01:03:53 05:43:27 04:00:37 10:58:51
966 Fabio TruduITA 01:26:01 05:36:15 03:50:52 11:02:41
1336Daniele PaganiITA 01:09:26 05:49:12 04:42:52 11:53:36
1426Daniele MicheletITA 01:06:08 05:52:01 04:58:18 12:06:55
1445Giulio BortolaniITA 01:28:43 06:14:24 04:05:21 12:09:48
1579Nicola CecconITA 01:02:13 06:26:06 04:58:25 12:35:55
1752Stefano MassaITA 01:12:13 06:37:33 05:21:25 13:20:41
1792Giacomo PanizzoloITA 01:37:26 06:18:11 05:22:00 13:36:09
DNF Fabian BertoncelloITA 00:20:23 00:00:00 00:00:00 00:00:00

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Pin It Share 0 Google+ 0 Filament.io 0 Flares ×

Contribuisci al nostro lavoro diventa fan su Facebook: www.facebook.com/triathlonmania e follower su Twitter: twitter.com/trathlonMania1

Argomenti Correlati
Autore
By
@novellimarco
Posts Correlati

Commenti dei lettori


Inserisci Il Tuo Commento

Altre Notizie

I favoriti trionfano a Kona

12th ottobre, 2015
0 Flares Filament.io 0 Flares ×

frodo

Sabato a Kona  è andato in scena il mondiale del circuito privato Ironman che ogni anno attira migliaia di persone e che costituisce una vera e propria macchina da soldi.

Nessuna sorpresa sia in campo maschile che femminile con la vittoria dei favoriti , il tedesco Frodeno e la svizzera Ryf. Tutti e due gli atleti erano al via delle Olimpiadi di Pechino 2008 e Londra 2012.

Per quanto riguarda la gara maschile dopo il nuoto che ha visto il solito Potts far segnare il miglior parziale, in bici non si è assistito a break degni di nota da parte di nessuno, nemmeno dal campione uscente, il tedesco Kienle che nonostante una prestazione a nuoto ottima, non ha mai trovato la marcia giusta durante tutta la gara. Una volta giunti in T2 Frodeno è partito subito a ritmo sostenuto (intorno ai 3.25″/km) cercando di prendere subito il largo. Da dietro il tedesco Raelert inizia a rimontare e a recuperare secondi preziosi, ma la vittoria non sfugge all’ex campione olimpico che taglia il traguardo in 8.14:40 con circa 3 minuti di vantaggio sul connazionale , mentre al terzo posto chiude l’americano O’Donnel che a sua volta precede l’altro atleta a stelle e strisce Potts. Solo 8° il campione uscente Kienle.

Vittoria mai in discussione tra le donne  per la Ryf, che prende il largo nella frazione sulle due ruote rifilando distacchi abissali a tutte le rivali e poi “controllando” nella frazione finale, facendo segnare comunque il terzo parziale assoluto, a soli 12″ dal migliore. Per la svizzera vittoria in 8.57.57, unica a scendere sotto le 9 ore, dietro di lei a oltre 13 minuti l’inglese Joyce  che precede l’australiana Blacthford che agguanta il terzo gradino del podio grazie al miglior parziale podistico di giornata. Ritirata durante la frazione ciclistica la campionessa uscente Carfrae dopo che era  uscita dall’acqua a circa 6′ dalla testa.

Ecco nel dettaglio le top 10 maschile e femminile:

UOMINI

1° – 08:14:40 Jan Frodeno
2° – 08:17:43 Andreas Raelert
3° – 08:18:50 Timothy O’Donnell
4° – 08:21:25 Andy Potts
5° – 08:23:09 Tyler Butterfield
6° – 08:25:05 Cyril Viennot
7° – 08:28:10 Eneko Llanos
8° – 08:29:43 Sebastian Kienle
9° – 08:30:13 Brent McMahon
10° – 08:31:43 Boris Stein

DONNE
1^ – 8:57:57 Daniela Ryf
2^ – 09:10:59 Rachel Joyce
3^ – 09:14:52 Liz Blatchford
4^ – 09:18:50 Michelle Vesterby
5^ – 09:21:45 Heather Jackson
6^ – 09:23:50 Susie Cheetham
7^ – 09:24:32 Sarah Piampiano
8^ – 09:25:41 Camilla Pedersen
9^ – 09:27:54 Caroline Steffen
10^ – 09:28:36 Lucy Gossage

Per quanto riguarda gli italiani nessun elite al via, il migliore degli age group è stato Gabriele Vergano che ha tagliato il traguardo dopo 9.35.37, mentre tra le donne Francesca Tibaldi è la più veloce con 10.49.58. Ecco nel dettaglio i risultati degli italiani (nella classifica appare anche Daniel Weill tra gli italiani , ma si tratta di un atleta svizzero)

   851 Francesca TibaldiITA 01:07:16 05:44:36 03:49:47 10:49:58
1150  Nadine BucciITA 01:19:33 06:00:33 03:54:46 11:24:06
1287  Laura PederzoliITA 01:09:32 06:04:00 04:23:12 11:45:41
1440  Roberta FedeliITA 01:09:46 06:17:31 04:32:26 12:09:05
1770  Sabrina PerettoITA 01:29:20 06:44:45 05:02:36 13:27:30
1793 
Mariella BighelliITA 01:30:38 06:59:40 04:57:41 13:36:26

137 Gabriele VerganoITA 01:03:53 05:08:09 03:16:49 09:35:57
167 Alex ZanardiITA 01:09:32 05:56:57 02:27:28 09:40:37
263 Timothy CosulichITA 00:58:53 05:14:29 03:32:04 09:54:25
318 Alessandro TomaiuoloITA 01:08:25 05:14:16 03:27:23 09:58:58
345 Massimo GiacopuzziITA 01:09:05 05:26:20 03:18:18 10:02:34
504 Enzo BergamoITA 01:07:15 04:58:40 04:05:12 10:17:56
557 Fabrizio CiavattaITA 01:06:58 05:17:10 03:50:02 10:22:51
582 Paolo La PlacaITA 01:12:19 05:23:25 03:40:05 10:24:49
631 Franco PrezziITA 01:12:50 04:59:41 04:07:44 10:29:19
693 Federico CartasegnaITA 01:08:42 05:13:18 04:04:03 10:35:15
704 Luigi ManfriniITA 01:08:39 05:21:15 03:58:47 10:35:50
739 Claudio OrianaITA 00:56:17 05:40:32 03:52:17 10:38:51
907  Enrico BusattoITA 01:12:22 05:24:56 04:11:07 10:55:53
937  Stefano RossiITA 01:03:53 05:43:27 04:00:37 10:58:51
966 Fabio TruduITA 01:26:01 05:36:15 03:50:52 11:02:41
1336Daniele PaganiITA 01:09:26 05:49:12 04:42:52 11:53:36
1426Daniele MicheletITA 01:06:08 05:52:01 04:58:18 12:06:55
1445Giulio BortolaniITA 01:28:43 06:14:24 04:05:21 12:09:48
1579Nicola CecconITA 01:02:13 06:26:06 04:58:25 12:35:55
1752Stefano MassaITA 01:12:13 06:37:33 05:21:25 13:20:41
1792Giacomo PanizzoloITA 01:37:26 06:18:11 05:22:00 13:36:09
DNF Fabian BertoncelloITA 00:20:23 00:00:00 00:00:00 00:00:00

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Pin It Share 0 Google+ 0 Filament.io 0 Flares ×
By
@novellimarco
0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Pin It Share 0 Google+ 0 Filament.io 0 Flares ×
backtotop