Mute Triathlon

Gomez fa “cinquina” a Chicago e entra nella storia.

78 Flares Filament.io 78 Flares ×

Mola e Gomez Chicago

Sabato si è conclusa la stagione 2015 della Wts tra gli uomini con una gara spettacolare che ha fatto da degno epilogo alla F1 del triathlon!

Nonostante una gara impostata da tutti su ritmi elevatissimi al penultimo giro della frazione ciclistica è avvenuto il ricongiungimento dell’ultimo gruppone con quello di testa (già molto nutrito) e si è arrivati in T2  con quasi tutti gli atleti al via a giocarsela negli ultimi 10 km , tranne 4 fuggitivi (Kanute, Colucci, Salvisberg e Van Der Stel) che riescono ad avvantaggiarsi di una trentina di secondi con una azione decisa sferrata da Colucci. La frazione finale è impostata su ritmi allucinanti dal duo spagnolo Mola (autore di un nuoto eccellente ) – Gomez che prendono subito il largo lasciando alle loro spalle due favoriti alla viglia, il francese Luis e il vincitore della tappa di Edmonton, il sudafricano Murray,  un po’ provato dopo il tremendo forcing in bici.

Il testa a testa fra i due leaders della classifica generale WTS è appassionante, una serie di cambi di ritmo sia da parte di uno che dell’altro per riuscire a prendere il largo, Gomez tenta il tutto per tutto a –  km circa dall’arrivo , Mola riesce a fatica a chiudere e parte a sua volta al contrattacco riuscendo a prendere un piccolo vantaggio che si porterà fino sotto l’arco di arrivo chiudendo con un mostruoso 28.59 di parziale sui 10 km finali. Per Gomez la vittoria finale nel circuito WTS 2015 che gli regala il 5° titolo mondiale , diventando quindi il più vincente della storia della ITU, superando l’inglese Lessing fermo a quattro.

Altrettanto appassionante la lotta per il terzo posto , con lo spagnolo Alarza che in un primo tempo sembra provare la fuga, poi l’inerzia della gara sembra essere a favore del messicano Grajales , ma poco dopo l’inizio dell’ultimo giro è Murray a piazzare l’allungo decisivo e precedere al traguardo il messicano e Luis.

Per i colori azzurri è stata una buona gara, Fabian nel gruppo di testa già nel nuoto ha tentato qualche attacco in bici, per poi rimanere un po’ coperto sempre nelle prime posizioni  una volta rientrati anche gli inseguitori. Nel finale anche il gruppo con Uccellari e Facchinetti è riuscito a ricongiungersi con i battistrada, mentre Secchiero dopo un nuoto deficitario ha perso terreno giro dopo giro per poi ritirarsi nell’ultima frazione quando il suo ritardo era elevato. Fabian ha impostato la sua solita gara in progressione , tallonato per 3/4 di gara da Uccellari, per il padovano un buon 16° posto finale come buono il 19° di Uccellari. Facchinetti ha chiuso più indietro al 31° posto.

78 Flares Twitter 0 Facebook 76 Pin It Share 0 Google+ 2 Filament.io 78 Flares ×

Contribuisci al nostro lavoro diventa fan su Facebook: www.facebook.com/triathlonmania e follower su Twitter: twitter.com/trathlonMania1

Argomenti Correlati
Autore
By
@novellimarco
Posts Correlati

Commenti dei lettori


Inserisci Il Tuo Commento

Altre Notizie

Gomez fa “cinquina” a Chicago e entra nella storia.

22nd settembre, 2015
78 Flares Filament.io 78 Flares ×

Mola e Gomez Chicago

Sabato si è conclusa la stagione 2015 della Wts tra gli uomini con una gara spettacolare che ha fatto da degno epilogo alla F1 del triathlon!

Nonostante una gara impostata da tutti su ritmi elevatissimi al penultimo giro della frazione ciclistica è avvenuto il ricongiungimento dell’ultimo gruppone con quello di testa (già molto nutrito) e si è arrivati in T2  con quasi tutti gli atleti al via a giocarsela negli ultimi 10 km , tranne 4 fuggitivi (Kanute, Colucci, Salvisberg e Van Der Stel) che riescono ad avvantaggiarsi di una trentina di secondi con una azione decisa sferrata da Colucci. La frazione finale è impostata su ritmi allucinanti dal duo spagnolo Mola (autore di un nuoto eccellente ) – Gomez che prendono subito il largo lasciando alle loro spalle due favoriti alla viglia, il francese Luis e il vincitore della tappa di Edmonton, il sudafricano Murray,  un po’ provato dopo il tremendo forcing in bici.

Il testa a testa fra i due leaders della classifica generale WTS è appassionante, una serie di cambi di ritmo sia da parte di uno che dell’altro per riuscire a prendere il largo, Gomez tenta il tutto per tutto a –  km circa dall’arrivo , Mola riesce a fatica a chiudere e parte a sua volta al contrattacco riuscendo a prendere un piccolo vantaggio che si porterà fino sotto l’arco di arrivo chiudendo con un mostruoso 28.59 di parziale sui 10 km finali. Per Gomez la vittoria finale nel circuito WTS 2015 che gli regala il 5° titolo mondiale , diventando quindi il più vincente della storia della ITU, superando l’inglese Lessing fermo a quattro.

Altrettanto appassionante la lotta per il terzo posto , con lo spagnolo Alarza che in un primo tempo sembra provare la fuga, poi l’inerzia della gara sembra essere a favore del messicano Grajales , ma poco dopo l’inizio dell’ultimo giro è Murray a piazzare l’allungo decisivo e precedere al traguardo il messicano e Luis.

Per i colori azzurri è stata una buona gara, Fabian nel gruppo di testa già nel nuoto ha tentato qualche attacco in bici, per poi rimanere un po’ coperto sempre nelle prime posizioni  una volta rientrati anche gli inseguitori. Nel finale anche il gruppo con Uccellari e Facchinetti è riuscito a ricongiungersi con i battistrada, mentre Secchiero dopo un nuoto deficitario ha perso terreno giro dopo giro per poi ritirarsi nell’ultima frazione quando il suo ritardo era elevato. Fabian ha impostato la sua solita gara in progressione , tallonato per 3/4 di gara da Uccellari, per il padovano un buon 16° posto finale come buono il 19° di Uccellari. Facchinetti ha chiuso più indietro al 31° posto.

78 Flares Twitter 0 Facebook 76 Pin It Share 0 Google+ 2 Filament.io 78 Flares ×
By
@novellimarco
78 Flares Twitter 0 Facebook 76 Pin It Share 0 Google+ 2 Filament.io 78 Flares ×
backtotop