Mute Triathlon

Giorgia Priarone unico oro agli europei di duathlon spagnoli

3 Flares Filament.io 3 Flares ×

Priarone U23

Sono andati in archivio i campionati europei di duathlon su distanza classica e Junior su distanza sprint che si sono corsi a Alcobendas in Spagna. Purtroppo dopo la vittoria di Della Pasqua in Olanda  questa volta nessuna medaglia d’oro  nella categoria elite e risultati deludenti tra gli Junior.

Tra gli elite dopo la vittoria in Olanda il giovane atleta del TD Rimini non ha praticamente potuto più correre per via di un piccolo infortunio, ma ha voluto comunque vendere cara la pelle. Dopo una buona prova nella prima frazione, Alberto perde il treno buono in bici , con i francesi Nicolas e Le Berre che vanno in fuga con lo spagnolo Martin e l’inglese Wylie. I quattro fanno il vuoto e si giocano la vittoria nella frazione finale che premia Nicolas che ha la meglio su Martin e Wylie. Per Della Pasqua ultima frazione un po’ in riserva e 9° posto finale. Tra le donne invece come in Olanda c’erano tutti i presupposti per la vittoria e Sara Dossena partiva ancora una volta come favorita numero uno. Purtroppo come successo a Horst per lei “solo” un argento che sa di amaro. La francese Levenez dopo essere andata in fuga con l’azzurra approfitta di un doppiaggio per attaccare . Forse sorpresa dall’azione della francese o un po’ “al gancio” la Dossena perde il treno francese per via di un contatto con la concorrente doppiata e un problema alla catena fa sfumare le speranze di portare a casa la medaglia più pesante. Alla fine saranno quasi 4 i minuti di distacco in T2 tra la francese e l’azzurra che riesce a recuperare solo 4″ sulla leader e chiude con un’altra medaglia d’argento dopo quella di Horst. Si riconferma invece sul gradino più alto del podio tra le U23 Giorgia Priarone che pur chiudendo 7° assoluta a 5’50” dalla vincitrice,  porta a casa il titolo U23 risultando la più veloce tra le 4 atlete al traguardo.

Da dimenticare invece la trasferta per gli Junior. Tra gli uomini gara dominata dai “soliti” spagnoli e inglesi che monopolizzano il podio con Ignacio Gonzalez Garcia che precede Jimmy Kershaw e Antonio Gonzalez Garcia. Azzurri relegati a fondo classifica con Marcello Ugazio (Azzurra Triathlon) 11°, Federico Spinazzè (Silca )12°, Diego Luca Boraschi (Torrino Tri ) 14° e Thomas Betrandi (Torino Triathlon) 15° su 1 atleti al traguardo. Non meglio le cose tra le donne con Francia e Spagna davanti a tutti, vittoria per la transalpina Picard davanti alla padrona di casa Luna e all’altra francese Morier. Migliore ( e unica) azzurra al traguardo Federica Parodi (Virtus) che chiude 7° (su 10) a 2’2″ dalla vincitrice , mentre ennesimo ritiro (il secondo in due europei di duathlon corsi) per Cecilia D’Aniello.

A rendere più cospicuo il bottino di medaglie azzurre ci hanno pensato i para triatleti che hanno conquistato l’argento nelle  categorie Pt2 e Pt4, rispettivamente con Alessandro Carvani Minetti e Giovanni Titolo. Nessun azzurro invece tra gli age group.

3 Flares Twitter 0 Facebook 0 Pin It Share 0 Google+ 3 Filament.io 3 Flares ×

Contribuisci al nostro lavoro diventa fan su Facebook: www.facebook.com/triathlonmania e follower su Twitter: twitter.com/trathlonMania1

Argomenti Correlati
Autore
By
@novellimarco
Posts Correlati

Commenti dei lettori


Inserisci Il Tuo Commento

Altre Notizie

Giorgia Priarone unico oro agli europei di duathlon spagnoli

27th aprile, 2015
3 Flares Filament.io 3 Flares ×

Priarone U23

Sono andati in archivio i campionati europei di duathlon su distanza classica e Junior su distanza sprint che si sono corsi a Alcobendas in Spagna. Purtroppo dopo la vittoria di Della Pasqua in Olanda  questa volta nessuna medaglia d’oro  nella categoria elite e risultati deludenti tra gli Junior.

Tra gli elite dopo la vittoria in Olanda il giovane atleta del TD Rimini non ha praticamente potuto più correre per via di un piccolo infortunio, ma ha voluto comunque vendere cara la pelle. Dopo una buona prova nella prima frazione, Alberto perde il treno buono in bici , con i francesi Nicolas e Le Berre che vanno in fuga con lo spagnolo Martin e l’inglese Wylie. I quattro fanno il vuoto e si giocano la vittoria nella frazione finale che premia Nicolas che ha la meglio su Martin e Wylie. Per Della Pasqua ultima frazione un po’ in riserva e 9° posto finale. Tra le donne invece come in Olanda c’erano tutti i presupposti per la vittoria e Sara Dossena partiva ancora una volta come favorita numero uno. Purtroppo come successo a Horst per lei “solo” un argento che sa di amaro. La francese Levenez dopo essere andata in fuga con l’azzurra approfitta di un doppiaggio per attaccare . Forse sorpresa dall’azione della francese o un po’ “al gancio” la Dossena perde il treno francese per via di un contatto con la concorrente doppiata e un problema alla catena fa sfumare le speranze di portare a casa la medaglia più pesante. Alla fine saranno quasi 4 i minuti di distacco in T2 tra la francese e l’azzurra che riesce a recuperare solo 4″ sulla leader e chiude con un’altra medaglia d’argento dopo quella di Horst. Si riconferma invece sul gradino più alto del podio tra le U23 Giorgia Priarone che pur chiudendo 7° assoluta a 5’50” dalla vincitrice,  porta a casa il titolo U23 risultando la più veloce tra le 4 atlete al traguardo.

Da dimenticare invece la trasferta per gli Junior. Tra gli uomini gara dominata dai “soliti” spagnoli e inglesi che monopolizzano il podio con Ignacio Gonzalez Garcia che precede Jimmy Kershaw e Antonio Gonzalez Garcia. Azzurri relegati a fondo classifica con Marcello Ugazio (Azzurra Triathlon) 11°, Federico Spinazzè (Silca )12°, Diego Luca Boraschi (Torrino Tri ) 14° e Thomas Betrandi (Torino Triathlon) 15° su 1 atleti al traguardo. Non meglio le cose tra le donne con Francia e Spagna davanti a tutti, vittoria per la transalpina Picard davanti alla padrona di casa Luna e all’altra francese Morier. Migliore ( e unica) azzurra al traguardo Federica Parodi (Virtus) che chiude 7° (su 10) a 2’2″ dalla vincitrice , mentre ennesimo ritiro (il secondo in due europei di duathlon corsi) per Cecilia D’Aniello.

A rendere più cospicuo il bottino di medaglie azzurre ci hanno pensato i para triatleti che hanno conquistato l’argento nelle  categorie Pt2 e Pt4, rispettivamente con Alessandro Carvani Minetti e Giovanni Titolo. Nessun azzurro invece tra gli age group.

3 Flares Twitter 0 Facebook 0 Pin It Share 0 Google+ 3 Filament.io 3 Flares ×
By
@novellimarco
3 Flares Twitter 0 Facebook 0 Pin It Share 0 Google+ 3 Filament.io 3 Flares ×
backtotop