Mute Triathlon

Filliol e area tecnica: ancora tante incognite!

0 Flares Filament.io 0 Flares ×

Confusione

Si è riunito Sabato 28 Gennaio per la seconda volta dopo la sua elezione, il consiglio federale , con le seconda assenza su due per Martina Dogana, nuovamente impegnata in gara.

Argomento principale la formazione dell’area tecnica, argomento che nel corso quadriennio stato al centro di moltissime polemiche.

Il nome che girava da tempo era quello di Filliol che ha firmato un contratto per 100000€ + 20000€ per eventuali risultati acquisiti. Il suo compito non è ancora chiarissimo, nel video apparso sul sito federale lo stesso tecnico non chiarisce quale sarà il suo ruolo all’interno dell’area tecnica. Quello che si sa è che ha presentato un progetto molto interessante legato all’attività di alto livello , con una suddivisione di atleti in fasce in base ai risultati ottenuti, tenendo conto solamente dei risultati in campo internazionale e , soprattutto, sulla continuità degli stessi.

Il consiglio non ha sciolto però tutti i nodi legati all’area tecnica, per chi si auspicava una sorta di cambiamento, è rimasto con un po’ si amaro in bocca, infatti rimangono con alcuni ruoli i “noti” (singolare come a fronte di alcuni dubbi su un nominativo, il presidente Bianchi abbia risposto che era stato sentito il parere delle società) Bottoni, Ridolfi, Biava, la “new entry” è Tomasselli, giovane tecnico romano del Minerva Roma. Rimangono ancora da sistemare alcuni tasselli del puzzle, come il settore U23 e il settore multisport. Per quest’ultimo il presidente Bianchi aveva avanzato il nome di Alessandri, uscito nettamente sconfitto dalle ultime elezioni , ma questa ipotesi è stata bocciata da qualche consigliere, così come alcuni nominativi “rispolverati” da qualche altro consigliere.

Da sottolineare come per i responsabili di macroarea sarà previsto un compenso di 6000 € annui, così come sia stato richiesto da un consigliere e concesso dal consiglio federale un contributo “extra” di 80000€ per il paratriathlon, che si trova con 13 praticanti in tutta Italia e un budget complessivo di 200000 € circa. Per il settore age group si parla invece di un contributo di circa 20000 € concesso alla commissione A.G.

Per quanto riguarda le varie cariche , si parla di contratti per la maggior parte di un anno , senza penale per il recesso e, in alcuni casi, rinnovo in base ai risultati ottenuti.

Attendiamo quindi che la Fitri, in nome della trasparenza più volte invocata, renda pubbliche le cariche e i ruoli assegnati all’interno dell’area tecnica, oltre che le cifre destinate a i vari responsabili.

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Pin It Share 0 Google+ 0 Filament.io 0 Flares ×

Contribuisci al nostro lavoro diventa fan su Facebook: www.facebook.com/triathlonmania e follower su Twitter: twitter.com/trathlonMania1

Argomenti Correlati
Autore
By
@novellimarco
Posts Correlati

Commenti dei lettori


Inserisci Il Tuo Commento

Altre Notizie

Filliol e area tecnica: ancora tante incognite!

31st gennaio, 2017
0 Flares Filament.io 0 Flares ×

Confusione

Si è riunito Sabato 28 Gennaio per la seconda volta dopo la sua elezione, il consiglio federale , con le seconda assenza su due per Martina Dogana, nuovamente impegnata in gara.

Argomento principale la formazione dell’area tecnica, argomento che nel corso quadriennio stato al centro di moltissime polemiche.

Il nome che girava da tempo era quello di Filliol che ha firmato un contratto per 100000€ + 20000€ per eventuali risultati acquisiti. Il suo compito non è ancora chiarissimo, nel video apparso sul sito federale lo stesso tecnico non chiarisce quale sarà il suo ruolo all’interno dell’area tecnica. Quello che si sa è che ha presentato un progetto molto interessante legato all’attività di alto livello , con una suddivisione di atleti in fasce in base ai risultati ottenuti, tenendo conto solamente dei risultati in campo internazionale e , soprattutto, sulla continuità degli stessi.

Il consiglio non ha sciolto però tutti i nodi legati all’area tecnica, per chi si auspicava una sorta di cambiamento, è rimasto con un po’ si amaro in bocca, infatti rimangono con alcuni ruoli i “noti” (singolare come a fronte di alcuni dubbi su un nominativo, il presidente Bianchi abbia risposto che era stato sentito il parere delle società) Bottoni, Ridolfi, Biava, la “new entry” è Tomasselli, giovane tecnico romano del Minerva Roma. Rimangono ancora da sistemare alcuni tasselli del puzzle, come il settore U23 e il settore multisport. Per quest’ultimo il presidente Bianchi aveva avanzato il nome di Alessandri, uscito nettamente sconfitto dalle ultime elezioni , ma questa ipotesi è stata bocciata da qualche consigliere, così come alcuni nominativi “rispolverati” da qualche altro consigliere.

Da sottolineare come per i responsabili di macroarea sarà previsto un compenso di 6000 € annui, così come sia stato richiesto da un consigliere e concesso dal consiglio federale un contributo “extra” di 80000€ per il paratriathlon, che si trova con 13 praticanti in tutta Italia e un budget complessivo di 200000 € circa. Per il settore age group si parla invece di un contributo di circa 20000 € concesso alla commissione A.G.

Per quanto riguarda le varie cariche , si parla di contratti per la maggior parte di un anno , senza penale per il recesso e, in alcuni casi, rinnovo in base ai risultati ottenuti.

Attendiamo quindi che la Fitri, in nome della trasparenza più volte invocata, renda pubbliche le cariche e i ruoli assegnati all’interno dell’area tecnica, oltre che le cifre destinate a i vari responsabili.

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Pin It Share 0 Google+ 0 Filament.io 0 Flares ×
By
@novellimarco
0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Pin It Share 0 Google+ 0 Filament.io 0 Flares ×
backtotop