Mute Triathlon

Festival del no draft a Candia

3 Flares Filament.io 3 Flares ×

Garavaglia Candia

– foto di HLMPHOTO (www.hlmphoto.it)

La tanto temuta pioggia ha dato tregua ai numerosi atleti che sono accorsi al tradizionale appuntamento no draft di Candia. Il menù prevedeva una gara su distanza olimpica e una su distanza media (1.9-80-19), tutte e due rigorosamente no draft.

A prendere il via per primi i “lunghisti” alle 10 in punto , con Iordache Gallarato (Cus Torino) il primo ad inforcare la bici e partire per la seconda frazione con un vantaggio intorno al minuto su Marco Garavaglia (AutoSnodate) e il resto dei concorrenti. Nella seconda frazione prende il comando lo stesso Garavaglia allungando sui diretti avversari. Dietro di lui Gallarato perde terreno e risalgono i vari Cason (Happy Runner) , Falaschi (ESSECI), Moramarco (Oxygen, autore del miglior parziale in bici) , Indraccolo (Tri team brianza, vittima di una caduta a -1 km dalla fine della seconda frazione), Ruffinati e Magrini (Cus Torino), mentre Esposito (Torino Tri), Malchiodi (Happy Runner) , Recagno (Genova Tri) e Carozzo (Virtus) controllano e rimangono nelle posizioni di testa. Garavaglia arriva in T2 in solitaria , mentre dietro è ancora tutto da decidere. Il leader fa comunque segnare il secondo parziale assoluto nell’ultima frazione trionfa in 3.50.26 precedendo di oltre 6 minuti Recagno che riesce a capitalizzare il vantaggio accumulato nel nuoto su Cason che chiude terzo.

Tra le donne il testa a testa tra Alessia Ligugnana (Happy Runner) e Luisa Fumagalli (Forhans) dura sino alla T2, poi nell’ultima frazione è la prima ad allungare e portare a casa la vittoria in 4.45.43 mentre a 3’19” conclude in secondo posizione Fumagalli che a sua volta precede di oltre 3′ Paola Margaroli (DDS).

Nella distanza olimpica il primo tra gli uomini a terminare la frazione di nuoto è Lorenzo Rio (Torino Triathlon), ma la frazione ciclistica cambierà ben presto le carte in tavola. Sarà infatti Riccardo Mosso (Virtus) a prendere il comando delle operazioni mentre da dietro come previsto rinviene prepotentemente Federico Gregorio Incardona (NLF) che fa segnare il miglior parziale nella frazione ciclistica. Gli ultimi 10 km incoronano Mosso che con il tempo di 1.55.45 conquista il primo gradino del podio mentre Incardona riesce a mantenere il secondo posto dal ritorno di Valerio Patanè (Cus Pro Patria Milano).

Tra le donne Sara Dossena (707) non ha faticato a regolare la concorrenza facendo segnare il miglior parziale in tutte e tre le frazioni e precedendo di quasi 11′ Valentina Tagliabue (Oxygen triathlon) e la tedesca Khatarina Voelken.

La gare si sono svolte in assoluta regolarità, il divieto di sica è stato rispettato ampiamente dai concorrenti , dimostrando che se c’è volontà da parte gli atleti di correre una gara regolare , il no-draft si può fare anche su percorsi non particolarmente selettivi.

3 Flares Twitter 0 Facebook 0 Pin It Share 0 Google+ 3 Filament.io 3 Flares ×

Contribuisci al nostro lavoro diventa fan su Facebook: www.facebook.com/triathlonmania e follower su Twitter: twitter.com/trathlonMania1

Argomenti Correlati
Autore
By
@novellimarco
Posts Correlati

Commenti dei lettori


Inserisci Il Tuo Commento

Altre Notizie

Festival del no draft a Candia

5th maggio, 2015
3 Flares Filament.io 3 Flares ×

Garavaglia Candia

– foto di HLMPHOTO (www.hlmphoto.it)

La tanto temuta pioggia ha dato tregua ai numerosi atleti che sono accorsi al tradizionale appuntamento no draft di Candia. Il menù prevedeva una gara su distanza olimpica e una su distanza media (1.9-80-19), tutte e due rigorosamente no draft.

A prendere il via per primi i “lunghisti” alle 10 in punto , con Iordache Gallarato (Cus Torino) il primo ad inforcare la bici e partire per la seconda frazione con un vantaggio intorno al minuto su Marco Garavaglia (AutoSnodate) e il resto dei concorrenti. Nella seconda frazione prende il comando lo stesso Garavaglia allungando sui diretti avversari. Dietro di lui Gallarato perde terreno e risalgono i vari Cason (Happy Runner) , Falaschi (ESSECI), Moramarco (Oxygen, autore del miglior parziale in bici) , Indraccolo (Tri team brianza, vittima di una caduta a -1 km dalla fine della seconda frazione), Ruffinati e Magrini (Cus Torino), mentre Esposito (Torino Tri), Malchiodi (Happy Runner) , Recagno (Genova Tri) e Carozzo (Virtus) controllano e rimangono nelle posizioni di testa. Garavaglia arriva in T2 in solitaria , mentre dietro è ancora tutto da decidere. Il leader fa comunque segnare il secondo parziale assoluto nell’ultima frazione trionfa in 3.50.26 precedendo di oltre 6 minuti Recagno che riesce a capitalizzare il vantaggio accumulato nel nuoto su Cason che chiude terzo.

Tra le donne il testa a testa tra Alessia Ligugnana (Happy Runner) e Luisa Fumagalli (Forhans) dura sino alla T2, poi nell’ultima frazione è la prima ad allungare e portare a casa la vittoria in 4.45.43 mentre a 3’19” conclude in secondo posizione Fumagalli che a sua volta precede di oltre 3′ Paola Margaroli (DDS).

Nella distanza olimpica il primo tra gli uomini a terminare la frazione di nuoto è Lorenzo Rio (Torino Triathlon), ma la frazione ciclistica cambierà ben presto le carte in tavola. Sarà infatti Riccardo Mosso (Virtus) a prendere il comando delle operazioni mentre da dietro come previsto rinviene prepotentemente Federico Gregorio Incardona (NLF) che fa segnare il miglior parziale nella frazione ciclistica. Gli ultimi 10 km incoronano Mosso che con il tempo di 1.55.45 conquista il primo gradino del podio mentre Incardona riesce a mantenere il secondo posto dal ritorno di Valerio Patanè (Cus Pro Patria Milano).

Tra le donne Sara Dossena (707) non ha faticato a regolare la concorrenza facendo segnare il miglior parziale in tutte e tre le frazioni e precedendo di quasi 11′ Valentina Tagliabue (Oxygen triathlon) e la tedesca Khatarina Voelken.

La gare si sono svolte in assoluta regolarità, il divieto di sica è stato rispettato ampiamente dai concorrenti , dimostrando che se c’è volontà da parte gli atleti di correre una gara regolare , il no-draft si può fare anche su percorsi non particolarmente selettivi.

3 Flares Twitter 0 Facebook 0 Pin It Share 0 Google+ 3 Filament.io 3 Flares ×
By
@novellimarco
3 Flares Twitter 0 Facebook 0 Pin It Share 0 Google+ 3 Filament.io 3 Flares ×
backtotop