Mute Triathlon

Fabian e Mazzetti si confermano i migliori in Italia.

73 Flares Filament.io 73 Flares ×

Volata Stateff - Hofer

Si sono assegnati Sabato a Riccione i titoli tricolori assoluti su distanza sprint.

Al via in campo femminile le assenze di rilievo erano  quelle di Sara Dossena e Charlotte Bonin , mentre in campo maschile la lista dei big assenti era più nutrita, con Uccellari, Massimo De Ponti (il fratello Andrea si è di fatto ritirato dall’attività), Gianluca Pozzatti, Matthias Steinwandter e Andrea Secchiero (gli ultimi 4 impegnati in WC in Messico) che non sono stati della partita.

Le prime a partire sono state le donne , con Alice Betto (Fiamme Oro) a spingere subito fortissimo sull’acceleratore e entrare in T1 in solitaria con un vantaggio di circa 10″ sulle inseguitrici. La portacolori della Polizia non si guarda indietro e spinge anche sui pedali incrementando ulteriormente il suo vantaggio sul folto gruppo delle inseguitrici e uscendo dalla T2 con 30″ di vantaggio. Appena inforcate le scarpe da running la Mazzetti (Fiamme oro) dimostra di essere di un altro pianeta per tutte e dopo aver raggiunto la sua compagna di squadra già nelle prime fase degli ultimi 5 km ,la stacca allungando senza difficoltà. Dietro la lotta per il terzo posto è entusiasmante, Elisa Marcon (Rari Nantes Marostica)  è protagonista di un’ottima prova, purtroppo nel finale deve cedere il terzo posto ad Angelica Olmo (Pianeta Acqua) e riesce a resistere al prepotente ritorno della altrettanto positiva Verena Steinhauser (Cremona Stradivari) che la affianca ad ex equo al 4° posto.

Gara maschile quasi in fotocopia, con Alessandro Fabian (Carabinieri) che mette subito le cose in chiaro nella frazione di nuoto emergendo dalle acque con un piccolo vantaggio sugli inseguitori, andando poi in fuga per tutti i 21 km della frazione ciclistica con l’altro P.O. al via, Luca Facchinetti (Ravenna) giungendo in T2 con un margine rassicurante. La frazione finale vede Fabian cercare subito l’allungo partendo molto forte, Facchinetti deve cedere il passo senza però crollare, mentre dietro è una vera e propria lotta per il terzo gradino del podio. Nel finale la spunta in volata Delian Stateff (Fiamme Azzurre) che regola l’esperto Daniel Hofer (Carabinieri) sempre presente negli appuntamenti che contano. Da registrare il ritiro di Giulio Molinari (Carabinieri) vittima di un brutto incidente durante la frazione in bici (esploso tubolare davanti in piena curva) per fortuna senza gravi conseguenze.

Foto Sara Longoni

 

73 Flares Twitter 0 Facebook 72 Pin It Share 0 Google+ 1 Filament.io 73 Flares ×

Contribuisci al nostro lavoro diventa fan su Facebook: www.facebook.com/triathlonmania e follower su Twitter: twitter.com/trathlonMania1

Argomenti Correlati
Autore
By
@novellimarco
Posts Correlati

Commenti dei lettori


Inserisci Il Tuo Commento

Altre Notizie

Fabian e Mazzetti si confermano i migliori in Italia.

5th ottobre, 2015
73 Flares Filament.io 73 Flares ×

Volata Stateff - Hofer

Si sono assegnati Sabato a Riccione i titoli tricolori assoluti su distanza sprint.

Al via in campo femminile le assenze di rilievo erano  quelle di Sara Dossena e Charlotte Bonin , mentre in campo maschile la lista dei big assenti era più nutrita, con Uccellari, Massimo De Ponti (il fratello Andrea si è di fatto ritirato dall’attività), Gianluca Pozzatti, Matthias Steinwandter e Andrea Secchiero (gli ultimi 4 impegnati in WC in Messico) che non sono stati della partita.

Le prime a partire sono state le donne , con Alice Betto (Fiamme Oro) a spingere subito fortissimo sull’acceleratore e entrare in T1 in solitaria con un vantaggio di circa 10″ sulle inseguitrici. La portacolori della Polizia non si guarda indietro e spinge anche sui pedali incrementando ulteriormente il suo vantaggio sul folto gruppo delle inseguitrici e uscendo dalla T2 con 30″ di vantaggio. Appena inforcate le scarpe da running la Mazzetti (Fiamme oro) dimostra di essere di un altro pianeta per tutte e dopo aver raggiunto la sua compagna di squadra già nelle prime fase degli ultimi 5 km ,la stacca allungando senza difficoltà. Dietro la lotta per il terzo posto è entusiasmante, Elisa Marcon (Rari Nantes Marostica)  è protagonista di un’ottima prova, purtroppo nel finale deve cedere il terzo posto ad Angelica Olmo (Pianeta Acqua) e riesce a resistere al prepotente ritorno della altrettanto positiva Verena Steinhauser (Cremona Stradivari) che la affianca ad ex equo al 4° posto.

Gara maschile quasi in fotocopia, con Alessandro Fabian (Carabinieri) che mette subito le cose in chiaro nella frazione di nuoto emergendo dalle acque con un piccolo vantaggio sugli inseguitori, andando poi in fuga per tutti i 21 km della frazione ciclistica con l’altro P.O. al via, Luca Facchinetti (Ravenna) giungendo in T2 con un margine rassicurante. La frazione finale vede Fabian cercare subito l’allungo partendo molto forte, Facchinetti deve cedere il passo senza però crollare, mentre dietro è una vera e propria lotta per il terzo gradino del podio. Nel finale la spunta in volata Delian Stateff (Fiamme Azzurre) che regola l’esperto Daniel Hofer (Carabinieri) sempre presente negli appuntamenti che contano. Da registrare il ritiro di Giulio Molinari (Carabinieri) vittima di un brutto incidente durante la frazione in bici (esploso tubolare davanti in piena curva) per fortuna senza gravi conseguenze.

Foto Sara Longoni

 

73 Flares Twitter 0 Facebook 72 Pin It Share 0 Google+ 1 Filament.io 73 Flares ×
By
@novellimarco
73 Flares Twitter 0 Facebook 72 Pin It Share 0 Google+ 1 Filament.io 73 Flares ×
backtotop