Mute Triathlon

Chiusura con spettacolo per il triathlon fest di Riccione

2 Flares Filament.io 2 Flares ×

coppa crono

Le gare che hanno assegnato i titoli di staffetta 2+2 e la coppa crono hanno chiuso l’intensa due giorni di Riccione caratterizzata da una invasione di triatleti da tutta italia con numeri da capogiro.

Nella gara che ha assegnato i titoli tricolore a squadre sulla formula della staffetta mista 2+2, pronostici ampiamente rispettati , ma la vittoria è arrivata solo nella frazione podistica dell’ultimo frazionista quando Danilo Brustolon (Fiamme Oro) ha staccato Ivan Risti (DDS)  e ha portato nuovamente al titolo la sua squadra dopo una gara sempre in testa, con Gaia Peron prima frazionista che aveva preso un leggero vantaggio sulla più diretta inseguitrice Alessia Orla (DDS), mentre Tommaso Crivellaro (DDS) riusciva a rientrare su Andrea Secchiero (Fiamme Oro) per poi dare il cambio a Mateja Simic che insieme alla Mazzetti ha lavorato per creare un profondo solco con il resto del gruppo. Il duello tra le due atlete ha visto la Mazzetti allungare nell’ultima frazione e dare il cambio a Danilo Brustolon con qualche secondo di vantaggio su Ivan Risti. In acqua avviene il ricongiungimento, ma all’ uscita dalla T2 il poliziotto cuneese ha qualche metro di vantaggio su Risti , distacco che aumenta notevolmente durante la frazione finale. La Polizia conquista il secondo titolo consecutivo, mentre la DDS chiude al secondo posto precedendo i padroni di casa del Td Rimini con Iogna- Prat, Ceccarelli-Papais-Della Pasqua.

Nel pomeriggio la Coppa Crono con oltre 300 squadre al via. Le prime a partire sono state le donne con le tre squadre favorite che hanno conquistato il podio DDS, Cus Torino e Peperoncino.
La gara è stata praticamente senza storia , con il trio composto da Geijo-Silvestri-Ramundo che già dopo il nuoto avevano scavato un gap importante su tutte le altre squadre, per poi cedere qualche secondo al Peperoncino, ma allungando nuovamente nella frazione finale e conquistando le vittoria  con oltre 3 minuti sul Cus Torino (Camerana-Schiano-Tunesi) che ha la meglio sul Peperoncino (Bordiga-Pederzoli-Ferrari) per soli 25″.

In campo maschile favori del pronostico rispettati con la 707 (Civera-Salini-Ladisa-Loi-Sirigu) che già nel nuoto mettono le cose in chiaro facendo segnare il miglior parziale, per poi allungare ulteriormente in bici e stringere i denti a piedi, precedendo di poco più di 1′ i Los Tigres , unica squadra di testa rimasta in 3 dopo il nuoto  che con Gonzalez-Bonari-Mauri-Selicato M. ha chiuso con un argento dopo la vittoria nella Coppa Crono duathlon proprio davanti alla 707, mentre per il terzo posto la Cus Torino (Morelli-Gallarato-Boeris-Boni-Marchisio) la spunta sulle oltre 20 squadre al via.

2 Flares Twitter 0 Facebook 0 Pin It Share 0 Google+ 2 Filament.io 2 Flares ×

Contribuisci al nostro lavoro diventa fan su Facebook: www.facebook.com/triathlonmania e follower su Twitter: twitter.com/trathlonMania1

Argomenti Correlati
Autore
By
@novellimarco
Posts Correlati

Commenti dei lettori


Inserisci Il Tuo Commento

Altre Notizie

Chiusura con spettacolo per il triathlon fest di Riccione

6th ottobre, 2014
2 Flares Filament.io 2 Flares ×

coppa crono

Le gare che hanno assegnato i titoli di staffetta 2+2 e la coppa crono hanno chiuso l’intensa due giorni di Riccione caratterizzata da una invasione di triatleti da tutta italia con numeri da capogiro.

Nella gara che ha assegnato i titoli tricolore a squadre sulla formula della staffetta mista 2+2, pronostici ampiamente rispettati , ma la vittoria è arrivata solo nella frazione podistica dell’ultimo frazionista quando Danilo Brustolon (Fiamme Oro) ha staccato Ivan Risti (DDS)  e ha portato nuovamente al titolo la sua squadra dopo una gara sempre in testa, con Gaia Peron prima frazionista che aveva preso un leggero vantaggio sulla più diretta inseguitrice Alessia Orla (DDS), mentre Tommaso Crivellaro (DDS) riusciva a rientrare su Andrea Secchiero (Fiamme Oro) per poi dare il cambio a Mateja Simic che insieme alla Mazzetti ha lavorato per creare un profondo solco con il resto del gruppo. Il duello tra le due atlete ha visto la Mazzetti allungare nell’ultima frazione e dare il cambio a Danilo Brustolon con qualche secondo di vantaggio su Ivan Risti. In acqua avviene il ricongiungimento, ma all’ uscita dalla T2 il poliziotto cuneese ha qualche metro di vantaggio su Risti , distacco che aumenta notevolmente durante la frazione finale. La Polizia conquista il secondo titolo consecutivo, mentre la DDS chiude al secondo posto precedendo i padroni di casa del Td Rimini con Iogna- Prat, Ceccarelli-Papais-Della Pasqua.

Nel pomeriggio la Coppa Crono con oltre 300 squadre al via. Le prime a partire sono state le donne con le tre squadre favorite che hanno conquistato il podio DDS, Cus Torino e Peperoncino.
La gara è stata praticamente senza storia , con il trio composto da Geijo-Silvestri-Ramundo che già dopo il nuoto avevano scavato un gap importante su tutte le altre squadre, per poi cedere qualche secondo al Peperoncino, ma allungando nuovamente nella frazione finale e conquistando le vittoria  con oltre 3 minuti sul Cus Torino (Camerana-Schiano-Tunesi) che ha la meglio sul Peperoncino (Bordiga-Pederzoli-Ferrari) per soli 25″.

In campo maschile favori del pronostico rispettati con la 707 (Civera-Salini-Ladisa-Loi-Sirigu) che già nel nuoto mettono le cose in chiaro facendo segnare il miglior parziale, per poi allungare ulteriormente in bici e stringere i denti a piedi, precedendo di poco più di 1′ i Los Tigres , unica squadra di testa rimasta in 3 dopo il nuoto  che con Gonzalez-Bonari-Mauri-Selicato M. ha chiuso con un argento dopo la vittoria nella Coppa Crono duathlon proprio davanti alla 707, mentre per il terzo posto la Cus Torino (Morelli-Gallarato-Boeris-Boni-Marchisio) la spunta sulle oltre 20 squadre al via.

2 Flares Twitter 0 Facebook 0 Pin It Share 0 Google+ 2 Filament.io 2 Flares ×
By
@novellimarco
2 Flares Twitter 0 Facebook 0 Pin It Share 0 Google+ 2 Filament.io 2 Flares ×
backtotop