Mute Triathlon

Cala Ponte triweek 2017 sempre più internazionale

2 Flares Filament.io 2 Flares ×
Tante stelle internazionali a Calaponte

Tante stelle internazionali a Calaponte

(foto Marco Bardella )

Il menu proposto dalla Otrè triathlon di Noci ,  una due giorni con Spinning, Crossfit,nuoto in acque libere, triathlon, cucina locale,  musica, sponsors prestigiosi tra cui DedaElementi, Tyr, RedBull, servizio massaggi ecc  ha reso il Cala Ponte Triweek 2017 un’evento che si candida a diventare un must per i triatleti di tutta Italia.

Jamie Turner

Jamie Turner

Ad impresiosire ancora di più queste grande festa, la presenza anche quest’anno di Jamie Turner
(che ha tenuto anche un convegno ) , allenatore di Gwen Jorgensen ed eletto miglior coach
internazionale , che ha voluto “regalare” agli otre 500 triatleti accorsi in Puglia, la presenza di
Charlotte McShane , australiana già campionessa del mondo U23, Tyler Mislawchuk , canadese,
eletto miglior giovane della Itu, olimpionico a Rio 2016 (più giovane triatleta uomo ad aver
partecipato ad una olimpiade), vincitore dell’edizione 2016, Ryan Bailie, australiano, 6° nella Grand
Final WTS 2016, Zsofia Kovacs, nazionale ungherese e già campionessa del mondo a squadre,
l’australiana Grace Musgrove e lo spagnolo Xabier Tijero.

Sabato nell’ “antipasto” della gara di nuoto sulla distanza di 1500m , Mislawchuk e McShane hanno conquistato la vittoria in volata rispettivamente su Bailie e Kovacs, dopo che un centinaio di nuotatori si erano sfidati nel campionato regionale sulla distanza di 5 km.

Domenica il piatto forte della manifestazione, il triathlon olimpico. Il via è stato dato alle ore 9.00 , con la prima batteria uomini , seguita da altre due , distanziate di 3 minuti una dall’altra e a chiudere alle 9.09 le donne. Come il giorno precedente è Mislawchuk il primo ad emergere dalle acque cristalline del porto  di Cala Ponte, con Nicolardi (Raschiani Tri) alle sue calcagna, mentre Bailie paga un distacco di pochissimi secondi, dovuto ad una indecisione all’ultima boa. In bici i tre collaborano sino all’inizio dell’ultimo giro , quando un attacco dell’australiano è fatale a Nicolardi che si ritrova in T2 a dover inseguire i due leaders con un distacco di circa  1′. Nella frazione di corsa Mislawchuk sferra l’attacco decisivo  al suo compagno di allenamento Bailie al km 5 circa, allungando e arrivando sotto lo striscione d’arrivo in solitaria, seguito dal nazionale australiano e da un ottimo Nicolardi che riesce a contenere il tentativo di rimonta dello spagnolo Tijero. La classifica viene però rivoluzionata dalla squalifica di quasi tutti i primi atleti, incappati in un errore dell’apripista della frazione run che ha indicato loro la direzione sbagliata. La vittoria è quindi andata a Nicolardi che ha preceduto Pedrero Salcedo Francisco (Cus Bari) e Pascale Vitantonio (Otrè tri).

Nicolari e McShane

Nicolardi e McShane

Senza storia la gara femminile , con le McShane , Kovacs e Musgrove che fanno gara di testa
insieme sino alla T2, dove l’ex campionessa mondiale U23 e la magiara prendono la testa della gara,
con allungo decisivo di Charlotte nel secondo dei tre giri di corsa, sufficiente per permetterle di
tagliare il traguardo vittoriosa con 1’14” sulla Kovacs e 4’39” sulla Musgrove. La gara ha assegnato
anche i titoli regionali di specialità e sono stati estratti prestigiosi premi come telai offerti dalla
Deda Elementi, occhiali Oakley e orologi Garmin.

2 Flares Twitter 0 Facebook 0 Pin It Share 0 Google+ 2 Filament.io 2 Flares ×

Contribuisci al nostro lavoro diventa fan su Facebook: www.facebook.com/triathlonmania e follower su Twitter: twitter.com/trathlonMania1

Argomenti Correlati
Autore
By
@novellimarco
Posts Correlati

Commenti dei lettori


Inserisci Il Tuo Commento

Altre Notizie

Cala Ponte triweek 2017 sempre più internazionale

29th maggio, 2017
2 Flares Filament.io 2 Flares ×
Tante stelle internazionali a Calaponte

Tante stelle internazionali a Calaponte

(foto Marco Bardella )

Il menu proposto dalla Otrè triathlon di Noci ,  una due giorni con Spinning, Crossfit,nuoto in acque libere, triathlon, cucina locale,  musica, sponsors prestigiosi tra cui DedaElementi, Tyr, RedBull, servizio massaggi ecc  ha reso il Cala Ponte Triweek 2017 un’evento che si candida a diventare un must per i triatleti di tutta Italia.

Jamie Turner

Jamie Turner

Ad impresiosire ancora di più queste grande festa, la presenza anche quest’anno di Jamie Turner
(che ha tenuto anche un convegno ) , allenatore di Gwen Jorgensen ed eletto miglior coach
internazionale , che ha voluto “regalare” agli otre 500 triatleti accorsi in Puglia, la presenza di
Charlotte McShane , australiana già campionessa del mondo U23, Tyler Mislawchuk , canadese,
eletto miglior giovane della Itu, olimpionico a Rio 2016 (più giovane triatleta uomo ad aver
partecipato ad una olimpiade), vincitore dell’edizione 2016, Ryan Bailie, australiano, 6° nella Grand
Final WTS 2016, Zsofia Kovacs, nazionale ungherese e già campionessa del mondo a squadre,
l’australiana Grace Musgrove e lo spagnolo Xabier Tijero.

Sabato nell’ “antipasto” della gara di nuoto sulla distanza di 1500m , Mislawchuk e McShane hanno conquistato la vittoria in volata rispettivamente su Bailie e Kovacs, dopo che un centinaio di nuotatori si erano sfidati nel campionato regionale sulla distanza di 5 km.

Domenica il piatto forte della manifestazione, il triathlon olimpico. Il via è stato dato alle ore 9.00 , con la prima batteria uomini , seguita da altre due , distanziate di 3 minuti una dall’altra e a chiudere alle 9.09 le donne. Come il giorno precedente è Mislawchuk il primo ad emergere dalle acque cristalline del porto  di Cala Ponte, con Nicolardi (Raschiani Tri) alle sue calcagna, mentre Bailie paga un distacco di pochissimi secondi, dovuto ad una indecisione all’ultima boa. In bici i tre collaborano sino all’inizio dell’ultimo giro , quando un attacco dell’australiano è fatale a Nicolardi che si ritrova in T2 a dover inseguire i due leaders con un distacco di circa  1′. Nella frazione di corsa Mislawchuk sferra l’attacco decisivo  al suo compagno di allenamento Bailie al km 5 circa, allungando e arrivando sotto lo striscione d’arrivo in solitaria, seguito dal nazionale australiano e da un ottimo Nicolardi che riesce a contenere il tentativo di rimonta dello spagnolo Tijero. La classifica viene però rivoluzionata dalla squalifica di quasi tutti i primi atleti, incappati in un errore dell’apripista della frazione run che ha indicato loro la direzione sbagliata. La vittoria è quindi andata a Nicolardi che ha preceduto Pedrero Salcedo Francisco (Cus Bari) e Pascale Vitantonio (Otrè tri).

Nicolari e McShane

Nicolardi e McShane

Senza storia la gara femminile , con le McShane , Kovacs e Musgrove che fanno gara di testa
insieme sino alla T2, dove l’ex campionessa mondiale U23 e la magiara prendono la testa della gara,
con allungo decisivo di Charlotte nel secondo dei tre giri di corsa, sufficiente per permetterle di
tagliare il traguardo vittoriosa con 1’14” sulla Kovacs e 4’39” sulla Musgrove. La gara ha assegnato
anche i titoli regionali di specialità e sono stati estratti prestigiosi premi come telai offerti dalla
Deda Elementi, occhiali Oakley e orologi Garmin.

2 Flares Twitter 0 Facebook 0 Pin It Share 0 Google+ 2 Filament.io 2 Flares ×
By
@novellimarco
2 Flares Twitter 0 Facebook 0 Pin It Share 0 Google+ 2 Filament.io 2 Flares ×
backtotop