Mute Triathlon

Anche il calendario gare 2017 “sbugiarda” le promesse di Bianchi

0 Flares Filament.io 0 Flares ×

Confusione

Non è una novità che la realtà dei fatti smentisca categoricamente le affermazioni e le promesse del presidente Bianchi. Dopo la pessima figura rimediata con l’aumento delle quote di tesseramento 2017 da S2 in su e giudici, continuano a non essere mantenute le promesse elettorali di Bianchi e ad essere smentite le dichiarazioni trionfalistiche rilasciate al termine del quadriennio appena concluso.

In merito a queste ultime, il presidente non ha mai nascosto la sua soddisfazione riguardo al calendario gare e al grand prix Italia, ribadendo più volte come , a suo dire, quest’ultimo abbia riscosso notevole successo tra gli organizzatori, con richieste di ospitare alcune tappe che si sono moltiplicate. Come ogni anno però, la realtà è ben diversa  e  , anche nel 2016, ci si trova con una sola tappa in calendario a Dicembre, quindi ben 2 tappe (se 3) in ricandidatura. A parte il circuito triathlon, nessun altro circuito nazionale risulta completo, mancano diversi titoli italiani sia assoluti , che giovanili e a squadre.

In campagna elettorale Luigi Bianchi , parlando del calendario gare aveva fissato alcuni obiettivi, in particolare:

– Stilare un Calendario Gare Federale in sintonia con i Regolamenti redatti dalla FITRI

– Continuare nell’opera di semplificazione dei regolamenti dell’attività Age Group e Promozionale.

……

– Adeguare le quote di iscrizione al servizio offerto dall’organizzazione della gara.

La prima promessa è stata palesemente disattesa, infatti in calendario si trovano gare Gold e con titolazione internazionale prive dei requisiti richiesti dal regolamento. Ad esempio, nell’elenco delle gare Gold ci sono il triathlon superlungo e medio dell’Elba che non rispetta il requisito OBBLIGATORIO della chiusura totale del traffico (valido per gare multilap). Per quanto riguarda le gare con titolazione internazionale, il regolamento tecnico  recita:

Art. 58 Richieste Gare Internazionali

58.01 Per tutte le gare nazionali che intendono acquisire la qualifica “Internazionale”, si dovranno documentare i seguenti requisiti e parametri, al momento della richiesta da inoltrare all’Ufficio Gare:

– riconoscimento, da parte dell’ International Triathlon Union o dell’European Triathlon Union, ed inserimento nei rispettivi calendari ufficiali;
– riconoscimento, da parte della F.I.Tri., dei circuiti internazionali di riferimento, come nel caso dell’XTerra, Powerman;
– partecipazione di atleti appartenenti ad almeno 3 nazionalità diverse, ma non tesserati per Società Italiane, e risultanti nei primi 200 posti delle graduatorie ITU alle ultime due stagioni precedenti la manifestazione;
– manifestazione alla seconda edizione;
– versamento a F.I.Tri della tassa gara stabilita annualmente dalla Federazione;
– montepremi minimo stabilito da F.I.Tri. con quota parte riservata agli atleti italiani, stabilita annualmente dalla Federazione;
– qualità organizzativa nei percorsi di gara, negli allestimenti e nei servizi agli atleti, che devono essere riconosciuti dalla F.I.Tri. come adeguati agli standard internazionali normalmente richiesti;
– predisposizione dei servizi anti doping secondo i protocolli internazionali WADA; REGOLAMENTO TECNICO 2015 33
– controllo della qualità delle acque secondo le disposizioni ITU
– accettazione degli obblighi tecnici e logistici da parte delle Federazioni di riferimento in caso di eventi ETU ed ITU

Analizzando i primi due punti, della lista delle gare con titolazione internazionale accettate dalla fitri, solo RIMINI – Triathlon Medio Challenge Gara Internazionale e  S.M.PULA (CA) – Triathlon Medio Challange Gara Internazionale soddisfano questi requisiti. Per quanto riguarda invece il terzo requisito ( partecipazione di atleti appartenenti ad almeno 3 nazionalità diverse, ma non tesserati per Società Italiane, e risultanti nei primi 200 posti delle graduatorie ITU alle ultime due stagioni precedenti la manifestazione ) praticamente nessuno lo soddisfa (Bardolino , Rimini) . Ecco quindi che , ad esclusione di 2-3 gare, le altre vengono meno ai requisiti che , di fatto, danno alla manifestazione una connotazione internazionale e, di conseguenza, siano state insignite di una qualifica che , regolamento alla mano, non possono avere. La Federazione dovrebbe spiegare una volta per tutte, con che criterio assegna la titolazione internazionale, soprattutto per quegli organizzatori che non avanzano richieste in tal senso perchè non soddisfano tutti i requisiti che la Fitri richiede, per constatare invece che altre gare si trovano tranquillamente in calendario essendo in una situazione analoga o peggiore.

Alcune gare invece sono state assegnate con date diverse da quelle richieste dagli organizzatori al momento della chiusura delle candidature, c’è da chiedersi quindi se hanno potuto fornire la dichiarazione del comune riguardo ai permessi per lo svolgimento della manifestazione OBBLIGATORIA ALL’ATTO DELLA PRESENTAZIONE DELLA CANDIDATURA, o se , come spesso capita, i cambiamenti siano stati decisi a posteriori e senza tutta la documentazione obbligatoria.

Per quanto riguarda invece la semplificazione del regolamento Age Group, ad oggi possiamo solo constatare che quello tecnico è fermo al 2015, con diversi refusi e contraddizioni, soprattutto regole che complicano notevolmente l’attività degli A.g. Per quanto riguarda la promozione invece, l’aumento scellerato della quota del tesseramento giornaliero dalla distanza sprint in su, di fatto va contro lo spirito promozionale di alcune manifestazioni.
Bianchi si smentisce anche riguardo all’ “Adeguare le quote di iscrizione al servizio offerto dall’organizzazione della gara.” , permettendo infatti che i costi delle varie gare lievitino in maniera sensibile, arrivando anche a 70-80 euro per una gara su distanza Olimpica e 40-50 euro per una gara su distanza sprint.
Ecco nel dettaglio il calendario già pubblicato e le date da assegnare.

 

Titoli assegnati

1, 2 aprile Paestum (Sa) Campionato Italiano Duathlon Giovani (con riserva di verifica tecnico-logistica)
2 aprile Quinzano d’Oglio (Bs) Campionato Italiano Assoluto, Elite ed Age Group Duathlon Classico
29, 30 aprile Cremona Coppa Italia Giovani Crono
28 maggio Mondello (Pa) Campionato Italiano Under23 Triathlon Sprint
3, 4 giugno Porto Sant’Elpidio (Fm) Campionato Italiano Aquathlon Giovani e Trofeo Italia
1 luglio Recco (Ge) Campionato Italiano Assoluto e di categoria Aquathlon classico
9 luglio Iseo (Bs) Campionato Italiano di categoria Triathlon Olimpico NO DRAFT
22 luglio Alpago Santa Croce (Bl) Campionato Italiano Assoluto e di categoria Triathlon Olimpico Cross Country
30 settembre
1 ottobre
Lignano Sabbiadoro (Ud) Campionato Italiano Assoluto Triathlon Sprint, Staffette e Crono age group.

Titoli rimessi in candidatura, la cui scadenza per la presentazione delle richieste è stata fissata il prossimo 5 dicembre ore 23.59:

19 marzo – Campionato Italiano Duathlon Sprint Assoluto, Under23, Staffette e Crono Age Group ;
22,23 luglio – Campionato Italiano Triathlon Giovani;
23,24 settembre – Finale Coppa Italia e Coppa delle Regioni.

Circuiti

DUATHLON  
19 febbraio  Lecco  1^ prova Duathlon sprint
 12 marzo  Santena (To)  2^ prova Duatlon Sprint
 2 aprile  Quinzano d’Oglio (Bs)  4^ prova – Campionato Italiano Duathlon Classico
22 aprile Sapri (Sa) Finale Duathlon Sprint

Gare rimesse in candidatura: per la data 19 marzo si rimette in candidatura la 3^ prova del circuito (che è anche Campionato Italiano Assoluto Duathlon Sprint); per la presentazione della richiesta ultimo termine fissato è il 5 dicembre ore 23.59

TRIATHLON CROSS
22 aprile Capoliveri (LI) 1^ prova Triathlon Olimpico Cross Country
29 luglio  Alpago Santa Croce (Bl) prova – Campionato Italiano Assoluto Triathlon Olimpico Cross Country
2 settembre  Livigno (So) prova – Triathlon Olimpico Cross Country
5 novembre San Martino Siccomario (Pv) Finale Duathlon Sprint MTB

Gare rimesse in candidatura: In considerazione del fatto che il circuito è composto da 6 prove, vengono rimesse in candidatura le due gare a completamento sulla distanza di triathlon sprint MTB con date di svolgimento ‘libere’. Per la presentazione delle richieste ultimo termine fissato è il 5 dicembre ore 23.59

NO DRAFT  
4 giugno Lovere (BG) 1^ prova Campionato Italiano Triathlon Medio
25 giugno Idro (Bs) 2^ prova Triathlon Medio

Gare rimesse in candidatura: con data libera si rimette in candidatura la Finale del circuito NO DRAFT; per la presentazione della richiesta ultimo termine fissato è il 5 dicembre ore 23.59

 

TRIATHLON
2 giugno Porto Sant’Elpidio (Fm) 1^ prova Triathlon Sprint
9 luglio Iseo (Bs) 2^ prova Campionato Italiano olimpico NO Draft
16 luglio Lecco 3^ prova Triathlon Sprint
30 settembre Lignano Sabbiadoro (Ud) 4^ prova – Campionato Italiano Assoluto Sprint
21 ottobre Sapri (Sa) Finale Triathlon olimpico
GRAND PRIX TRIATHLON 
9 settembre Cesenatico (FC) 2^ prova Triathlon Sprint

Gare rimesse in candidatura: maggio e ottobre per 1^ prova e Finale; per la presentazione della richiesta ultimo termine fissato è il 5 dicembre ore 23.59

Gare con titolazione Internazionale
Hanno acquisito la titolazione ‘Internazionale’ le seguenti gare:

7 mag – RIMINI – Triathlon Medio Challenge Gara Internazionale
1 giu – PORTO SANT’ELPIDIO (FM) – Triathlon a Staffetta Contest Giovani Internazionale
10 giu – BARDOLINO (VR) – Triathlon Olimpico Gara Internazionale
25 giu – IDRO (BS) – Triathlon Olimpico Gara Internazionale
23 lug – ROMA EUR – Triathlon Atipico Gara Internazionale
3 set – MERGOZZO (VB) – Triathlon Medio Triathlon Internazionale di Mergozzo
10 set – CESENATICO (FC) – Triathlon Olimpico Triathlon Internazionale di Cesenatico
8 ott – OROSEI (NU) – Cross Triathlon Internazionale
29 ott – S.M.PULA (CA) – Triathlon Medio Challange Gara Internaziona

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Pin It Share 0 Google+ 0 Filament.io 0 Flares ×

Contribuisci al nostro lavoro diventa fan su Facebook: www.facebook.com/triathlonmania e follower su Twitter: twitter.com/trathlonMania1

Argomenti Correlati
Autore
By
@novellimarco
Posts Correlati

Commenti dei lettori


Inserisci Il Tuo Commento

Altre Notizie

Anche il calendario gare 2017 “sbugiarda” le promesse di Bianchi

5th dicembre, 2016
0 Flares Filament.io 0 Flares ×

Confusione

Non è una novità che la realtà dei fatti smentisca categoricamente le affermazioni e le promesse del presidente Bianchi. Dopo la pessima figura rimediata con l’aumento delle quote di tesseramento 2017 da S2 in su e giudici, continuano a non essere mantenute le promesse elettorali di Bianchi e ad essere smentite le dichiarazioni trionfalistiche rilasciate al termine del quadriennio appena concluso.

In merito a queste ultime, il presidente non ha mai nascosto la sua soddisfazione riguardo al calendario gare e al grand prix Italia, ribadendo più volte come , a suo dire, quest’ultimo abbia riscosso notevole successo tra gli organizzatori, con richieste di ospitare alcune tappe che si sono moltiplicate. Come ogni anno però, la realtà è ben diversa  e  , anche nel 2016, ci si trova con una sola tappa in calendario a Dicembre, quindi ben 2 tappe (se 3) in ricandidatura. A parte il circuito triathlon, nessun altro circuito nazionale risulta completo, mancano diversi titoli italiani sia assoluti , che giovanili e a squadre.

In campagna elettorale Luigi Bianchi , parlando del calendario gare aveva fissato alcuni obiettivi, in particolare:

– Stilare un Calendario Gare Federale in sintonia con i Regolamenti redatti dalla FITRI

– Continuare nell’opera di semplificazione dei regolamenti dell’attività Age Group e Promozionale.

……

– Adeguare le quote di iscrizione al servizio offerto dall’organizzazione della gara.

La prima promessa è stata palesemente disattesa, infatti in calendario si trovano gare Gold e con titolazione internazionale prive dei requisiti richiesti dal regolamento. Ad esempio, nell’elenco delle gare Gold ci sono il triathlon superlungo e medio dell’Elba che non rispetta il requisito OBBLIGATORIO della chiusura totale del traffico (valido per gare multilap). Per quanto riguarda le gare con titolazione internazionale, il regolamento tecnico  recita:

Art. 58 Richieste Gare Internazionali

58.01 Per tutte le gare nazionali che intendono acquisire la qualifica “Internazionale”, si dovranno documentare i seguenti requisiti e parametri, al momento della richiesta da inoltrare all’Ufficio Gare:

– riconoscimento, da parte dell’ International Triathlon Union o dell’European Triathlon Union, ed inserimento nei rispettivi calendari ufficiali;
– riconoscimento, da parte della F.I.Tri., dei circuiti internazionali di riferimento, come nel caso dell’XTerra, Powerman;
– partecipazione di atleti appartenenti ad almeno 3 nazionalità diverse, ma non tesserati per Società Italiane, e risultanti nei primi 200 posti delle graduatorie ITU alle ultime due stagioni precedenti la manifestazione;
– manifestazione alla seconda edizione;
– versamento a F.I.Tri della tassa gara stabilita annualmente dalla Federazione;
– montepremi minimo stabilito da F.I.Tri. con quota parte riservata agli atleti italiani, stabilita annualmente dalla Federazione;
– qualità organizzativa nei percorsi di gara, negli allestimenti e nei servizi agli atleti, che devono essere riconosciuti dalla F.I.Tri. come adeguati agli standard internazionali normalmente richiesti;
– predisposizione dei servizi anti doping secondo i protocolli internazionali WADA; REGOLAMENTO TECNICO 2015 33
– controllo della qualità delle acque secondo le disposizioni ITU
– accettazione degli obblighi tecnici e logistici da parte delle Federazioni di riferimento in caso di eventi ETU ed ITU

Analizzando i primi due punti, della lista delle gare con titolazione internazionale accettate dalla fitri, solo RIMINI – Triathlon Medio Challenge Gara Internazionale e  S.M.PULA (CA) – Triathlon Medio Challange Gara Internazionale soddisfano questi requisiti. Per quanto riguarda invece il terzo requisito ( partecipazione di atleti appartenenti ad almeno 3 nazionalità diverse, ma non tesserati per Società Italiane, e risultanti nei primi 200 posti delle graduatorie ITU alle ultime due stagioni precedenti la manifestazione ) praticamente nessuno lo soddisfa (Bardolino , Rimini) . Ecco quindi che , ad esclusione di 2-3 gare, le altre vengono meno ai requisiti che , di fatto, danno alla manifestazione una connotazione internazionale e, di conseguenza, siano state insignite di una qualifica che , regolamento alla mano, non possono avere. La Federazione dovrebbe spiegare una volta per tutte, con che criterio assegna la titolazione internazionale, soprattutto per quegli organizzatori che non avanzano richieste in tal senso perchè non soddisfano tutti i requisiti che la Fitri richiede, per constatare invece che altre gare si trovano tranquillamente in calendario essendo in una situazione analoga o peggiore.

Alcune gare invece sono state assegnate con date diverse da quelle richieste dagli organizzatori al momento della chiusura delle candidature, c’è da chiedersi quindi se hanno potuto fornire la dichiarazione del comune riguardo ai permessi per lo svolgimento della manifestazione OBBLIGATORIA ALL’ATTO DELLA PRESENTAZIONE DELLA CANDIDATURA, o se , come spesso capita, i cambiamenti siano stati decisi a posteriori e senza tutta la documentazione obbligatoria.

Per quanto riguarda invece la semplificazione del regolamento Age Group, ad oggi possiamo solo constatare che quello tecnico è fermo al 2015, con diversi refusi e contraddizioni, soprattutto regole che complicano notevolmente l’attività degli A.g. Per quanto riguarda la promozione invece, l’aumento scellerato della quota del tesseramento giornaliero dalla distanza sprint in su, di fatto va contro lo spirito promozionale di alcune manifestazioni.
Bianchi si smentisce anche riguardo all’ “Adeguare le quote di iscrizione al servizio offerto dall’organizzazione della gara.” , permettendo infatti che i costi delle varie gare lievitino in maniera sensibile, arrivando anche a 70-80 euro per una gara su distanza Olimpica e 40-50 euro per una gara su distanza sprint.
Ecco nel dettaglio il calendario già pubblicato e le date da assegnare.

 

Titoli assegnati

1, 2 aprile Paestum (Sa) Campionato Italiano Duathlon Giovani (con riserva di verifica tecnico-logistica)
2 aprile Quinzano d’Oglio (Bs) Campionato Italiano Assoluto, Elite ed Age Group Duathlon Classico
29, 30 aprile Cremona Coppa Italia Giovani Crono
28 maggio Mondello (Pa) Campionato Italiano Under23 Triathlon Sprint
3, 4 giugno Porto Sant’Elpidio (Fm) Campionato Italiano Aquathlon Giovani e Trofeo Italia
1 luglio Recco (Ge) Campionato Italiano Assoluto e di categoria Aquathlon classico
9 luglio Iseo (Bs) Campionato Italiano di categoria Triathlon Olimpico NO DRAFT
22 luglio Alpago Santa Croce (Bl) Campionato Italiano Assoluto e di categoria Triathlon Olimpico Cross Country
30 settembre
1 ottobre
Lignano Sabbiadoro (Ud) Campionato Italiano Assoluto Triathlon Sprint, Staffette e Crono age group.

Titoli rimessi in candidatura, la cui scadenza per la presentazione delle richieste è stata fissata il prossimo 5 dicembre ore 23.59:

19 marzo – Campionato Italiano Duathlon Sprint Assoluto, Under23, Staffette e Crono Age Group ;
22,23 luglio – Campionato Italiano Triathlon Giovani;
23,24 settembre – Finale Coppa Italia e Coppa delle Regioni.

Circuiti

DUATHLON  
19 febbraio  Lecco  1^ prova Duathlon sprint
 12 marzo  Santena (To)  2^ prova Duatlon Sprint
 2 aprile  Quinzano d’Oglio (Bs)  4^ prova – Campionato Italiano Duathlon Classico
22 aprile Sapri (Sa) Finale Duathlon Sprint

Gare rimesse in candidatura: per la data 19 marzo si rimette in candidatura la 3^ prova del circuito (che è anche Campionato Italiano Assoluto Duathlon Sprint); per la presentazione della richiesta ultimo termine fissato è il 5 dicembre ore 23.59

TRIATHLON CROSS
22 aprile Capoliveri (LI) 1^ prova Triathlon Olimpico Cross Country
29 luglio  Alpago Santa Croce (Bl) prova – Campionato Italiano Assoluto Triathlon Olimpico Cross Country
2 settembre  Livigno (So) prova – Triathlon Olimpico Cross Country
5 novembre San Martino Siccomario (Pv) Finale Duathlon Sprint MTB

Gare rimesse in candidatura: In considerazione del fatto che il circuito è composto da 6 prove, vengono rimesse in candidatura le due gare a completamento sulla distanza di triathlon sprint MTB con date di svolgimento ‘libere’. Per la presentazione delle richieste ultimo termine fissato è il 5 dicembre ore 23.59

NO DRAFT  
4 giugno Lovere (BG) 1^ prova Campionato Italiano Triathlon Medio
25 giugno Idro (Bs) 2^ prova Triathlon Medio

Gare rimesse in candidatura: con data libera si rimette in candidatura la Finale del circuito NO DRAFT; per la presentazione della richiesta ultimo termine fissato è il 5 dicembre ore 23.59

 

TRIATHLON
2 giugno Porto Sant’Elpidio (Fm) 1^ prova Triathlon Sprint
9 luglio Iseo (Bs) 2^ prova Campionato Italiano olimpico NO Draft
16 luglio Lecco 3^ prova Triathlon Sprint
30 settembre Lignano Sabbiadoro (Ud) 4^ prova – Campionato Italiano Assoluto Sprint
21 ottobre Sapri (Sa) Finale Triathlon olimpico
GRAND PRIX TRIATHLON 
9 settembre Cesenatico (FC) 2^ prova Triathlon Sprint

Gare rimesse in candidatura: maggio e ottobre per 1^ prova e Finale; per la presentazione della richiesta ultimo termine fissato è il 5 dicembre ore 23.59

Gare con titolazione Internazionale
Hanno acquisito la titolazione ‘Internazionale’ le seguenti gare:

7 mag – RIMINI – Triathlon Medio Challenge Gara Internazionale
1 giu – PORTO SANT’ELPIDIO (FM) – Triathlon a Staffetta Contest Giovani Internazionale
10 giu – BARDOLINO (VR) – Triathlon Olimpico Gara Internazionale
25 giu – IDRO (BS) – Triathlon Olimpico Gara Internazionale
23 lug – ROMA EUR – Triathlon Atipico Gara Internazionale
3 set – MERGOZZO (VB) – Triathlon Medio Triathlon Internazionale di Mergozzo
10 set – CESENATICO (FC) – Triathlon Olimpico Triathlon Internazionale di Cesenatico
8 ott – OROSEI (NU) – Cross Triathlon Internazionale
29 ott – S.M.PULA (CA) – Triathlon Medio Challange Gara Internaziona

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Pin It Share 0 Google+ 0 Filament.io 0 Flares ×
By
@novellimarco
0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Pin It Share 0 Google+ 0 Filament.io 0 Flares ×
backtotop